Questo sito utilizza cookie di profilazione per registrare e monitorare le preferenze dei visitatori e ottimizzare la navigazione dell'utente.I cookie sono file salvati temporaneamente sull’hard disk e identificano il computer, non la persona.Il sito può essere visualizzato anche negando il consenso all'utilizzo dei cookie, ma per sfruttarne a pieno le potenzialità consigliamo di accettare.

Accetta Rifiuta

Il funzionamento delle caldaie a condensazione

Le caldaie a condensazione sfruttano una tecnologia moderna ed ecologica per il riscaldamento domestico e la produzione di acqua calda sanitaria, e sono in grado di assicurare performance di altissimo livello con consumi di gas eccezionalmente bassi.

Le caldaie a condensazione “catturano” i fumi di scarico ancora caldi, normalmente espulsi all’esterno dell’abitazione, recuperandone l’energia, facendoli condensare. Questo processo di condensazione permette allo scambiatore di calore della caldaia di assorbire il calore latente nei gas di scarico utilizzandolo per preriscaldare l’acqua fredda di ritorno dal circuito di riscaldamento. Ciò significa che è necessaria una minore quantità di combustibile per ottenere la giusta temperatura dell’acqua del circuito di riscaldamento. L’acqua riscaldata viene quindi immessa nel circuito di riscaldamento.

Le caldaie a condensazione raggiungono livelli di efficienza superiori al 100% e consentono di risparmiare fino al 30% sul consumo di gas, anche su impianti tradizionali a termosifoni.